Interregionale di Categoria – 22 e 23 aprile 2006

Campionato Interregionale di Categoria – Desio 22 e 23 aprile 2006

Molto sole e qualche nuvola…

…sul cielo di Desio durante il week end appena terminato.

E non essendo la nostra una società  di rilevamento meteorologico, ci riferiamo, chiaramente, alle prestazioni delle Eurogynnaste impegnate in una delle più difficili ed impegnative gare individuali dell’intera stagione.

Al Palasport di Desio, che già  vide la nostra società  qualificarsi per le finali nazionali di Serie B, due anni or sono, nella sede di allenamento della Nazionale Italiana, Sara Celoria, Ylenia Gugliotta e Valentina Tronci erano chiamate a sostenere le sorti della nostra Società , confrontandosi con molte delle più forti ginnaste del panorama nazionale, alcune emergenti ed altre già  conosciute.

Si torna a casa con un paio di risultati importanti, oltre le attese.

Ylenia, nella categoria Allieve II Fascia, ha dato una prova eccellente, qualificandosi innanzitutto per la finale con il quarto attrezzo (nastro) e fornendo, poi, una stupenda prova che l’ha catapultata al sesto posto finale, a soli 0,35 dalla qualificazione nazionale. Una prestazione che ha scombussolato i valori regionali dove Ylenia non era riuscita a raccogliere quanto seminato in allenamento.

Sara, invece è andata addirittura oltre.

Nella categoria allieve I Fascia, si è collocata al quarto posto, alle spalle di quotatissime avversarie, più esperte e che praticano la disciplina da più tempo e sotto gli occhi delle ginnaste e delle tecniche della Nazionale, spettatrici di lusso.

Anche in questo caso, è mancata la qualificazione alla fase nazionale. Passavano, infatti, solo le prime tre. Ma le doti della giovane ginnaste di casa nostra e il lavoro delle tecniche che la stanno seguendo, non sono certo passati innoservati.

La trasferta ha riservato anche qualche rammarico.

Nella categoria Junior I Fascia, Valentina non è riuscita a mettere a frutto le proprie potenzialità  e dopo aver iniziato la gara al nastro con un esercizio da dimenticare, ha dovuto proseguire all’inseguimento, senza più riuscire a trovare quella concentrazione necessaria per affrontare, soprattutto psicologicamente, una competizione di tale difficoltà .

Entro breve le classifiche.

Per le foto clicca qui!