Serie B Nazionale 2007 – EG sei Grande!

Campionato Nazionale di Serie B – Casalbertrame, 11 marzo 2007

“Eurogymnica…e’ goooalllll !

Anzi, quasi”

Un mitico radiocronista della RAI (allora EIAR), NicolಠCarosio, ai tempi in cui la televisione non era ancora divenuta un elettrodomestico di uso comune, teneva gli amanti del calcio appiccicati ai “transistor”, giocando sulla capacità  evocativa della parola e sulla grande immaginazione di chi stava ad ascoltarlo, unico tesoro lasciato in dote da una dolorosa guerra terminata da poco.

Sono rimaste famose alcune sue frasi come questa che prendiamo in prestito, sperando che non se ne abbia a male.

“Dribbla due avversari, tira e…rete!!! No, quasi rete.

Certo spiegarsi quale fosse il significato di un “quasi rete” e soprattutto trasformare quel quasi in un punteggio e codificarlo, non è mai stata cosa facile e ponderabile.

Ma quell’antenato di noiosi telecronisti contemporanei aveva capito che l’importante era trasmettere delle emozioni a chi si connetteva.

Nel calcio l’evidenza detta i punteggi. Se la palla varca la linea una squadra guadagna un punto. Chiaro ed inequivocabile ma privo di sfumature. O nero o bianco!

Nella ginnastica, invece…

E’ tutto un turbinio di colori, di differenti gradazioni, di sussulti, di caleidoscopiche emozioni, niente è mai veramente definito.

Ed anche un “quasi” puಠessere quantificato.

Ieri ad esempio valeva 0,550 punti.

Dopo tre mesi di maratona, si è concluso il Campionato Italiano di Serie B.

Una galoppata a perdi fiato che si è trascinata dietro le ginnaste di Eurogymnica e la rispettiva comunità  fino alle 12,30 di ieri, ora in cui la classifica definitiva è stata stilata.

La corazzata di Pavia che aveva già  tanto impressionato agli interregionali N.O. non si è lasciata scappare l’ennesima opportunità  per fare il grande salto e grazie ad un netto 67,300 ha occupato il primo posto della graduatoria, meritato.

Seconda, distaccata di oltre 2 punti, la storica Flaminio Roma, rinforzata dalla presenza del prestito di una ginnasta talentuosa e Campionessa del Mondo con la nazionale italiana: Marinella Falca.

Subito dietro a 64,775, le ginnaste di Ritmica 2000/Quartu S. Elena che hanno davvero impressionato, più di quanto il punteggio potrebbe far supporre.

Quarte, ad occupare l’ultimo posto disponibile per salire in Serie A, le atlete di Sipes Aurora Fano, allenate da Paola Porfiri.

Auro Fano, società  10 volte Campione d’Italia, le ultime 9 consecutivamente. Superate solo nell’edizione del 2007, conclusasi sabato 10 marzo, dalla Virtus Gallarate che ha potuto annoverare tra le sue fila la campionessa italiana assoluta Romina Laurito e – udite, udite – niente meno che Anna Bessonova.

Al quinto posto A.S.D. EUROGYMNICA TORINO: 62,800 !

Nessuna atleta nazionale all’interno della formazione, nessuno scudetto conquistato e neppure nessuna tecnica di fama internazionale. Tanta storia di persone e di famiglie di quartiere, perà². Una gavetta straripante di energia, di volontà  e di passione.

“The times they are a changing”.

Dietro alle ragazze di Tiziana e Marzia altre 10 squadre, tutte titolate. Qualcosa sta cambiando e molto è già  cambiato.

Rileggendo la classifica il mattino dopo è bello trovarsi al quinto posto, subito a ridosso di quelle realtà  societarie così importanti.

In più, la condivisione di un momento così esaltante insieme agli amici delle altre società  piemontesi come Valenza e Biella, presenti al palazzetto ed il sostegno, seppur a distanza di tanti altri, è qualcosa che si riscontra sempre più raramente e proprio per questo rende il nostro sport unico.

Caro Nicolà², avresti dovuto conoscere la ginnastica per renderti conto che è possibile “quasi vincere” ed essere “quasi in Serie A”.

Guarda le foto dell’evento