Trofeo ILTEC – AICS Biella – 8 dicembre 2005

Giovedì 8 dicembre 2005, presso il Palezzetto dello Sport di Biella, la Pietro Micca ha organizzato un incontro di G.R., riservato a società  di Serie A al quale hanno partecipato anche l’Eurogymnica di Torino e la Valentia di Valenza.

Nonostante la presenza di molte ginnaste di livello, le nostre giovani atlete sono riuscite a salire sul podio in ben tre categorie e la società  si è classificata terza nella speciale classifica a squadre.

Medaglia di bronzo, quindi, per la giovanissima Sara Celoria, nella categoria Allieve I fascia, al suo primo podio in carriera, superata da Fusella Erika (Armonia Chieti) e Giulia Tento (Valentia).

Stesso piazzamento per Valentina Tronci, categoria Junior I fascia, alle spalle di Febbo Federica (Arminia Chieti) e Alvau Francesca (Ritmica 2000 Quarto) e per Sonia Vinetti, categoria Junior II fascia, preceduta da Ianni Chiara (Armonia Chieti) e Ravasio Silvia (S.Giorgio Desio).

Da segnalare ancora le prestazioni incoraggianti di Ylenia Gugliotta e Daniela Bertolino tra le Allieve II fascia.

L’avvenimento, a cui hanno aderito associazioni provenienti da tutta Italia, è stato organizzato per dar facoltà  alle atlete di poter effettuare una competizione ad un buon livello nazionale, ed ai vari staff tecnici, di vedere i tempi e la preparazione delle proprie ginnaste, per i prossimi nuovi campionati nazionali F.G.I. che partiranno alla fine gennaio.

Tra le società  aderenti, ovviamente la Pietro Micca di Biella, splendida padrona di casa, Armonia Chieti, San Giorgio Desio, che annovera al suo interno anche la fresca campionessa del Mondo Laura Vernizzi, Ritmica 2000 Cagliari, tutte reduci dalla “gara nazionale di Insieme” che si è svolta nel fine settimana a Torino, organizzata come già  saprete dall’Eurogymnica.

Il programma prevedeva un susseguirsi di esercizi individuali, a scelta tra i quattro attrezzi: palla, nastro, clavette e fune.

Sulla pedana, una sessantina di atlete coinvolte nelle fasce “allieve, junior e senior”, con una valutazione singolare su due attrezzi per ogni ginnasta, ed una classifica finale a squadre che ha tenuto conto dei cinque migliori punteggi ai diversi attrezzi, senza considerare le fasce di età .