Camp. It. d’Insieme – Saluto del Comitato d’Onore

On. Sergio Chiamparino – Sindaco di Torino

La Città  di Torino è lieta di dare il più caloroso benvenuto a tutti i partecipanti al Campionato Italiano d’Insieme di Ginnastica Ritmica. Sono sicuro che questi due giorni regaleranno momenti emozionanti tanto agli spettatori quanto ai giovani atleti ed atlete impegnati nelle gare. E’ un evento che siamo felici di ospitare in quanto pone l’accento sulla crescente attenzione per la cultura dello sport della nostra città , che si sta preparando ai XX Giochi Olimpici Invernali del 2006.
Spero, inoltre, che, per chi non la conosce, questa sia anche l’occasione per apprezzare la bellezza e la vivacità  di Torino, che vi invito a visitare.
Auguro a tutti un buon soggiorno nella nostra città  e buon divertimento.
Sergio Chiamparino

Dott. Renato Montabone – Assessore allo Sport e Tempo Libero della Città  di Torino

E’ con vero piacere che saluto il Presidente e i dirigenti della A.S.D Eurogymnica Torino che, grazie al loro impegno, ci hanno permesso di ospitare nuovamente il Campionato Italiano a Squadre di ginnastica ritmica. Culla della ginnastica ritmica, Torino è sempre stata un punto di riferimento per molti allenatori ed atleti che da qui hanno spiccato il volo verso i più prestigiosi traguardi. Proprio dall’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Torino ha preso vita la prima nazionale di ginnastica ritmica, ecco perché ospitare questa manifestazione a distanza di pochi mesi dalla conquista dell’oro mondiale da parte delle ragazze della nazionale diventa ancor più affascinante. Ringrazio gli organizzatori per aver invitato le scuole della regione e per aver saputo coinvolgere circa 400 atlete che rappresentano la più alta espressione della ginnastica ritmica del nostro paese. Un grazie a Voi tutti per l’impegno e capacità  organizzative nella speranza che manifestazioni di questo genere possano continuare in futuro e aggregare sempre più appassionati.

Dott. Antonio Saitta – Presidente della Provincia di Torino

Negli ultimi anni la promozione sportiva a Torino e nella sua provincia è passata anche e soprattutto attraverso l’organizzazione di grandi eventi: dai XX Giochi Olimpici Invernali ai Giochi Paraolimpici, dalle Universiadi ai Campionati Mondiali di Scherma. Gli avvenimenti sportivi di alto livello sono anche un formidabile veicolo di promozione turistica del nostro territorio. Ma la Provincia di Torino, da sempre, è vicina anche e soprattutto allo sport di base e si è data come obiettivo strategico la promozione delle discipline più vicine alla sensibilità  dei giovani, nella convinzione che la pratica sportiva sia un diritto che non si puಠnegare a nesuno, soprattutto nell’infanzia e nell’adolescenza. L’attività  ormai quasi ventennale dell’Eurogymnica ed i successi che le sue atlete hanno ottenuto dal 1987 ad oggi dimostrano la validità  di un progetto sportivo che culmina con l’organizzazione del Campionato Italiano. I successi agonistici hanno perಠcome presupposto irrinunciabile l’attività  motoria di base, in cui Eurogymnica è impegnata da sempre, offrendo alle bambine delle scuole elementari e materne un’occasione per accostarsi ad una disciplina impegnativa e spettacolare. Per questo, oltre agli auguri per la riuscita organizzativa del Campionato Italiano, esprimo ai dirigenti dell’Eurogymnica le più vive congratulazioni per un’attività  promozionale che arricchisce il patrimonio sportivo del nostro terrritorio.

Avv. Patrizia Bugnano – Assessore allo Sport della Provincia di Torino

E’ con vivo piacere che ho colto l’invito dell’A.S.D. EUROGYMNICA Torino per rivolgere un caloroso saluto a tutti i partecipanti – atlete, dirigenti e organizzatori – del “Campionato Italiano d’Insieme di Ginnastica Ritmica” in programma il 3/4 dicembre prossimi. Quale Amministratore della Provincia di Torino ho sempre cercato di orientare le scelte per favorire al meglio, stimolare ed accrescere le possibilità  di offerta, qualitativa e quantitativa, dell’intero sistema sportivo territoriale al fine di incrementare la pratica sportiva. Questa manifestazione, che risulta essere il piu’ coreografico e colorato tra gli incontri che compongono il calendario agonistico di questa disciplina, si inserisce armonicamente in ciಠche la Provincia intende promuovere e stimolare in ambito sportivo sul proprio territorio. Un augurio a tutti affinchè questa manifestazione sia un motivo di incontro e di festa dello sport.
Patrizia Bugnano

On. Mercedes Bresso – Presidente della Regione Piemonte

E’ un grande piacere per me essere membro del Comitato d’onore di questo evento sportivo, che vede protagoniste giovani e giovanissime atlete provenienti da tutta Italia, impegnate in una disciplina, la ginnastica ritmica, che ha regalato al nostro paese l’argento olimpico ad Atene 2004 e ancora l’oro e l’argento ai recenti Campionati Mondiali di Baku. Torino è la culla di questo sport, che coniuga Danza e Musica, grazia nei movimenti e senso del ritmo, eleganza, armoniosità  e precisione nelle esecuzioni. Uno sport che ha trovato nelle società  piemontesi rappresentanti di alto profilo, eredi di una tradizione nata con Andreina Gotta, piemontese e fondatrice della ginnastica ritmica in Italia. Colgo l’occasione per ricordare ai tanti giovani che spero assistano alla gara che lo sport è esercizio per il corpo, sì, ma anche per la mente, e che l’etica della competizione si fonda su alcuni valori portanti e imprescindibili, come la lealtà  e il rispetto degli altri, che devono essere, sempre e comunque, buona regola del vivere insieme.

Dott. sa Giuliana Manica – Assessore allo Sport della Regione Piemonte

Il 3 e 4 dicembre, Torino e il rinnovato Pala Ruffini diventeranno il centro nazionale della ginnastica ritmica, ospitando il Campionato Italiano d’Insieme, uno degli incontri più coreografici e appassionanti del calendario agonistico di questa disciplina. Un importante appuntamento di sport di elevato valore agonistico, che coinvolgerà  oltre 350 giovani atlete, ma anche un’occasione per far scoprire Torino ad addetti ai lavori, spettatori e appassionati. In quest’ottica trovo interessante l’abbinamento tra sport e arte che verrà  proposto al Pala Ruffini, grazie alla collaborazione con l’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino, che aggiungerà  un tocco di colore alle affascinanti “tinte” della ginnastica ritmica Un ringraziamento particolare va all’Associazione Sportiva Dilettantistica “Eurogymnica Torino”, per le energie profuse nell’organizzazione di questo appuntamento e per il costante impegno nell’avvicinare i giovani allo sport, in quell’ottica di Sport per Tutti, che è alla base della politiche sportive della Regione Piemonte.

Dott. sa Eleonora Artesio – Presidente della VI Circoscrizione Cittadina

Nel formulare i migliori auguri per il Campionato Italiano d’Insieme di Ginnastica Ritmica e in ragione della conoscenza di Eurogymnica per l’attività  svolta nella VI Circoscrizione desidero esprimere l’apprezzamento per la qualità  dell’impegno. Lo svolgimento della pratica sportiva induce all’adozione di uno stile di vita sano, alla conoscenza e all’accettazione del proprio corpo, alla costruzione di relazioni equilibrate con gli altri. In questo senso è formazione globale e si iscrive a pieno titolo nella competenza educativa che, come sappiamo, non è esercitata né esclusivamente dalla scuola né esclusivamente dalla famiglia, ma dovrebbe informare le diverse esperienze di vita dei giovani. Per questo è importante che gli Enti pubblici promuovano l’accessibilità  alla pratica sportiva, in termini di spazi e di tariffe, affinché ciascuna/o possa coltivare i propri talenti e, soprattutto, crescere bene. Grazie quindi per la collaborazione.

Prof. Gianfranco Porqueddu – Presidente C.O.N.I. Regionale Piemonte

La ginnastica torna protagonista sulle pedane del PalaRuffini: dopo il Grand Prix andato in scena a ottobre, è il momento del Campionato Italiano d’Insieme di Ginnastica Ritmica. Ed è con orgoglio che porto il saluto del CONI Regionale Piemonte alle atlete partecipanti che giungeranno per l’occasione da tutta Italia a rappresentare la più alta espressione della ginnastica ritmica nazionale. I miei complimenti, inoltre, vanno in modo particolare all’Eurogymnica Torino, che bene ha saputo organizzare una manifestazione così importante, dando soprattutto rilievo a una disciplina che proprio a Torino ha visto i suoi albori attraverso società  e personaggi che hanno lasciato l’impronta anche a livello nazionale. A tutti dunque un augurio di buon lavoro che sia prodigo di tante soddisfazioni.

Prof. Valter Peroni – Presidente Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta – F.G.I

A distanza di quindici anni ritorna a Torino il Campionato Italiano di insieme di Ginnastica Ritmica. Ma ritorna anche in abbinamento, il sedicesimo trofeo nazionale Andreina Sacco Gotta, figura storica della ritmica. La società , l’Eurogymnica di Torino, alla sua prima esperienza organizzativa di livello nazionale, ha già  dato prova durante il periodo preparatorio di essere più che all’altezza dell’evento. Auguro una buona permanenza nella nostra città , che a brevissimo sarà  la capitale Olimpica, a tutte le ginnaste delle squadre partecipanti, alle tecniche ed ai dirigenti che saranno presenti. Infine, ma non per ultimo, un grosso augurio di buona riuscita alla società  organizzatrice.

Prof. Maria Rosa Rosato – Ex Allenatrice Squadra Nazionale

Questo campionato italiano di squadra, voluto a Torino con grande determinazione e capacità  organizzativa dalla società  Eurogymnica, acquista oggi un duplice significato. Da un lato rinnova la soddisfazione dei successi acquisiti proprio nella specialità  di squadra nel passato e, di recente, alle Olimpiadi di Atene e al Campionato del Mondo di Baku e dall’altro ricollega l’attività  odierna del settore al luogo di origine della specialità . Quarant’anni fa iniziava a Torino questo particolare tipo di lavoro e veniva qui costituita la prima squadra nazionale. Ben conoscendo l’impegno richiesto per realizzare un esercizio di squadra, che esalta lo spirito di solidarietà  e di collaborazione tra le componenti il gruppo, mi congratulo con le ginnaste e le loro tecniche per la scelta fatta, rivolgo a tutte un saluto affettuoso con l’augurio che la gara soddisfi le loro aspettative e ricompensi la loro fatica. Buon lavoro!