II di Serie A1 2010: ad Arezzo punti preziosi

Seconda prova di Serie A1 – 2010

ANCORA PUNTI PREZIOSI PER LE EGIRLS AD AREZZO

A distanza di quindici giorni bissato il sesto posto di Desio

Ancora un sesto posto per EG, sempre alle spalle delle 5 Grandi della ritmica italiana nella seconda prova di A1 disputatasi ad Arezzo nel week end appena concluso.

E’ positiva la prima parte della stagione nella massima serie dell’Eurogymnica Torino, matricola che stupisce l’Italia dei piccoli attrezzi ma anche se stessa e va ad incrementare il seppur tenue vantaggio sulle avversarie che la inseguono.

La strada che porta alla salvezza e che terminerà  proprio a Torino il 4 dicembre non è per nulla in discesa ed anche irta di numerosi ostacoli ancora da superare.

Le sorti del campionato sono ancora indiscutibilmente incerte ma la determinazione e la solidità  del gruppo allenato da Tiziana Colognese e Elisa Vaccaro, lasciano ben sperare ed avvicinano il sodalizio subalpino alla permanenza nel campionato ritenuto il più bello del mondo.

Definizione quanto mai azzeccata ed avvalorata dalla lista di fuori classe di livello mondiale presenti tra le dieci compagini che si contendono i punti a suon di esaltanti prestazioni e che scatenano l’entusiasmo di un pubblico che vorremmo vedere più numeroso sugli spalti.

Sono 29 i punti speciali di EG nella classifica di Arezzo, tanti quanti quelli di Ginnastica Pavese con la differenza che le lombarde schierano su ben due attrezzi Neta Rivkin. L’israeliana da un supporto decisivo facendo segnare per ben due volte, sia alla fune che al nastro, il secondo miglior punteggio e rialzando la media un po’ deficitaria della sua squadra. Già  impiegata nella prova di Desio, potra perಠscendere in pedana solo in una delle due prossime competizioni e con un solo attrezzo.

Esercizio al cardiopalma e di grande impressione anche per la nostra Alexandra Piscupescu che alla palla (26,375 e 8 punti speciali) scatena la traspirazione e l’entusiasmo dei tanti fans dell’Onda Blu e si piazza terza alle spalle della bielorussa Charkashina e dell’ucraina Maksimenko.

Punti pesanti anche per Francesca Sodano al corpo libero (23,400) che migliora di quasi 0,50 la prestazione precedente e che le permettono di scalare una posizione ed accaparrarsi 6 punti speciali.

Battagliere e regolari invece le altre 4 Eurogymnaste scese in pedana: Elisa Vigna Cit alla fune (23,050 e 4 punti speciali), Sonia Vinetti al cerchio (23, 875 e 4 punti speciali), Daniela Bertolino alle clavette (22,625 e 3 punti speciali) ed infine Sara Celoria al nastro (22,375 e 4 punti speciali).

Con la nuova formula dei punti speciali è possibile sbizzarirsi in ragionamenti e statistiche che ai più critici potrebbero anche ricordare quelle folkloristiche trasmissioni televisive post elezioni dove nessuno perde mai. Basta scegliere tra la classifica parziale per attrezzo, quella totale con punti speciali, quella classica con somma dei vari punteggi.

E vai con la fantasia!

Su vari siti specializzati è poi anche possibile (e interessante) consultare speciali classifiche senza apporto delle ginnaste straniere che mettono in risalto le potenzialità  di ogni club se si facesse affidamento solo sulle forze del vivaio.

Siccome perಠquest’anno il regolamento parla chiaro, alla luce dei punteggi speciali, la classifica conferma il dominio incontrastato dell’Armonia d’Abruzzo che si accinge a conquistare in scioltezza il suo terzo scudetto di fila. Molto bene l’Aurora Fano che si piazza seconda e tiene botta anche senza straniera. Bronzo al team di Julieta Cantaluppi, la Ginnastica Fabriano.

Nella seconda parte della classifica la lotta invece è ancora aperta.

Se diminuisco le chances di salvezza per le ginnaste della Petrarca Arezzo, ultime anche ieri e ferme a 30 punti in classifica generale ma, come tutti sanno, coinvolte in una fase di rinnovamento societario, qualche titubanza va registrata a casa della Nervianese (50 punti) e della Comense (46 punti), che comunque non perdono contatto con EG (57 punti) e con la Pavese (56 punti).

Prossima tappa per le EGirls a Pesaro tra quindici giorni;, tappa fondamentale per definire i giochi e le prime sentenze.

Arezzo, 07 novembre 2010

 

Classifica seconda prova:

1
Armonia d’Abruzzo
52
2
Aurora Fano 48
2
Fabriano
44
4
San Giorgio Desio
36
5
Virtus Gallarate
35
6
Eurogymnica Torino
29
7
Ginnastica Pavese
29
8
Ritmica Nervianese
23
9
Comense 1872
20
10
Petrarca Arezzo
 
Classifica dopo le due prove:
1
Armonia d’Abruzzo
104
2
CariFabriano
85
2
Aurora Fano
85
4
Virtus Gallarate
77
5
San Giorgio ‘79
72
6
Eurogymnica Torino
57
7
Ginnastica Pavese
56
8
Ritmica Nervianese
50
9
Comense 1872
46
10
Petrarca Arezzo
30