II Prova Serie A2 – Desio

Serie A2 – 2008

EUROGYMNICA LASCIA, PETRARCA AREZZO RADDOPPIA

Sabato, 8 novembre 2008

Battuta d’arresto per Eurogymnica in occasione della II Prova del Campionato Italiano di Serie A di ginnastica ritmica.

Dopo il terzo posto di quindici giorni fa a Chieti, le ragazze di Tiziana Colognese danno forfait a Desio, rimettendo in discussione l’obiettivo di permanenza in A2 che, come si prevedeva, non sarà  facile da centrare.

Rileggendo la classifica di giornata si puಠnotare con rammarico che nell’arco di poco più di un punto si trovano ben 6 squadre a contendersi tanti punti utili.

In questi casi gli episodi possono condizionare inevitabilmente la classifica e sbilanciare in un senso o nell’altro l’andamento della gara.

Ed è proprio quanto è accaduto al Pala Desio. In primis, l’assenza di Caroline Weber.

La fuoriclasse austriaca era impegnata nell’ultima prova di Coppa del Mondo a Bratislava.

Qualificatasi per la finale con ben quattro attrezzi si è poi piazzata quarta con la fune, quinta con nastro e clavette e sesta con il cerchio.

Non potendo godere dell’apporto di Caro, la rappresentativa “made in Italy” formata da Sara Celoria, Sonia Vinetti, Ylenia Gugliotta e dalla debuttante Daniela Bertolino, ha così dovuto arginare la forza delle compagini avversarie che, al contrario, hanno schierato la straniera su due attrezzi su cinque. Due perdite d’attrezzo, una al cerchio ed una alla palla, sono costati oltre 2 punti ed hanno ridimensionato le aspettative di raccimolare un congruo bottino, lasciando l’amaro in bocca per aver sfiorato l”impresa anche in assenza della Weber e facendo precipitare le torinesi all’ultimo posto.

La classifica del Campionato dopo il secondo turno non risulta perಠcompromessa e vede Eurogymnica ancora in vantaggio sulle dirette concorrenti alla permanenza. L’attuale settimo posto, ultimo utile per continuare a sognare, coincide anche con l’obiettivo dichiarato alla vigilia e che le EGirls vogliono agguantare a tutti i costi. La certezza di poter contare sull’apporto dell’olimpionica Weber per le ultime due giornate ad Arezzo e a Foligno, dovrebbe permettere a Tiziana Colognese di scegliere la formazione più adatta ad affrontare l’impegno.

Il coach di Eurogymnica è come sempre molto chiaro: “E’ inutile rammaricarsi. Gli errori sono parte di questa disciplina e chi ha il coraggio di rischiare molto ed il pregio di sapersi prendere delle responsabilità , come hanno fatto le mie ginnaste in questa gara, puಠanche sbagliare. Il coraggio di provarci ci ha permesso tante volte di trionfare contro ogni pronostico. Sapevamo che quella di Desio sarebbe stata per noi la prova più a rischio ed è giusto ricordare che molti esercizi sono stati montati e provati in poche settimane. Il ripescaggio all’ultimo momento non ci ha lasciato molte alternative.”

Le restano quindici giorni di lavoro prima della terza prova ad Arezzo, a casa della campionessa olimpica Eugenia Kanaeva e già  terra di conquista per Eurogymnica: fu infatti proprio ad Arezzo che la nostra Società  conquistಠil Titolo Italiano di Insieme Giovanile, poco meno di un anno fa.

La classifica a punti, al termine della seconda delle quattro prove in programma è la seguente:

1.Petrarca Arezzo – pt. 50
2.Ginnastica Pavese – pt. 42
3.Flaminio Roma – pt. 34
4.Motto Viareggio – pt. 32
4.Nervianese – pt. 32
6.Polimnia Ritmica Romana – pt. 30
7.Eurogymnica Torino – pt. 26
8.Putinati Ferrara – pt. 22
9.Ritmica 2000 Quartu S.Elena – pt. 20
10.Aurora Fano Urbino – pt. 14