III Prova A2: EG sbanca anche Foligno!

Terza vittoria su tre – Espugnata anche Foligno

PROMOSSE!!!

Le EGirls e Torino sono in A1
EG STRIKES AGAIN!!!
EUROGYMNICA COLPISCE ANCORA!!!

140,100: sta tutta in questo punteggio la sintesi della III Prova del Campionato Nazionale di Serie A2.

Uno score pesante, inequivocabile e che parla da solo, raccontando di una superiorità  evidente delle EGirls sulle dirette inseguitrici. 4,700 pt di vantaggio sulla seconda classificata, la Ritmica Romana (135,400), in grande spolvero in confronto alle prove precedenti, trascinata dalla solita stella mondiale, la “nostra” Elisa Santoni, e dalla grintosa Mojca Rode.

6,300 pt di vantaggio invece sulle più accreditate inseguitrici ed aspiranti alla vittoria finale, le ginnaste della Nervianese (133,800).

Volendo iniziare dalla fine, questo è dunque il podio di Foligno, solo accarezzato dalle padrone di casa de La Fenice giunte quarte (133,775). E proprio dalla fine era cominciato il terzo atto del Campionato di A2 per le EGirls, destinate a salire in pedana per decime, dopo tutti gli altri team in concorso.

Bravo lo staff tecnico a tenere concentrate le ginnaste per oltre due ore, senza cali di attenzione.

Dunque, con la Ritmica Romana momentaneamente al comando, Tiziana Colognese ha chiesto a Sara Celoria di aprire la rotazione con un corpo libero impressionate ma questa volta meno perfetto.

Nonostante ciಠSara con 24,700 (!!!) si è guadagnata la prima posizione di specialità . Il giovane talento pare ci stia prendendo gusto a stare lassù e lo dimostra il fatto che su tre prove ha trionfato per ben tre volte (due al CL e una al cerchio).

Spianata la strada dalla giovane compagna, Sonia Vinetti impegnata alla fune con 22,475 si è presa la soddisfazione di farsi superare solo dalla Santoni. E’ sempre difficile trovare aggettivi nuovi per raccontare le performance di Sonny, capitano coraggioso che non tradisce proprio mai ma costante e affidabile ci sembrano adatti… ad una carriera.

Il testimone passa da Sonia ad Ylenia Gugliotta, cerchio.

Anche Yle sempre coinvolgente nelle sue esibizioni e forte di un mix di doti e di mordente, si prende il secondo posto di specialità  grazie ad un 23,175 che mette altra distanza tra EG e le inseguitrici.

Palla: Elisa Vigna Cit. La “Minuscola” (ma con la M maiuscola) è chiamata a rintuzzare gli attacchi di nientepopodimeno che Daria Kondakova (vice Campionessa del mondo) e Mojca Rode. Ci mette tutto il cuore e si batte come un leoncino lasciando trasparire un carattere che va consolidandosi di giorno in giorno e che non traballa neppure davanti a qualche piccolo intoppo: 22,275.

La vera svolta alla gara la imprime perಠDaniela Bertolino che imbraccia le clavette per una performance che diventa la “sua” gara perfetta. Per un atleta questo non ha il significato riduttivo di tentare il superamento degli avversari ma quello molto più costruttivo di mettere a frutto quanto provato per settimane o mesi in allenamento, facendo tesoro delle correzioni del coach, analizzando in maniera critica ad ogni ripetizione lo stato di avanzamento del lavoro, con l’obiettivo di arrivare a controllare e ripetere con la maggior affidabilità  possibile la prestazione, riducendo al massimo le variabili che ne potrebbero minare l’esito.

Daniela conclude dunque nella maniera migliore questo percorso e senza alcuna titubanza ne errori si regala e regala ad EG il secondo punteggio di specialità  (21,925) dietro alla Campionessa Italiana di Categoria Senior, Francesca Cupisti della Motto Viareggio.

Il nastro di Caroline Weber, austrosabauda ormai divenuta parte integrante di questa squadra e di questa comunità  che è l’Onda Blu, sembra solo una formalità  o una passerella.

Elegante come sempre, Caro mescola potenza fisica e grazia ottendo in cambio ancora una volta da tifosi torinesi e di opposte fazioni calorosi e gratificanti applausi. La giuria è in sintonia con la platea: 25,550.

I punteggi tardano ad uscire sul maxi schermo del PalaPaternesi ma la tecnologia internet lenisce le sofferenze e dimezza l’attesa. Il Comitato Umbria li edita in tempo reale e la gioia e la certezza matematica della storica promozione in A1 diventa troppo difficile da soffocare.

L’urlo raggiunge anche il parterre e le EGirls volano sul podio ancor prima che venga allestito.

La A1 ormai è certezza ed è la prima volta per Torino…

Foligno, 22 novembre 2009

Classifica finale della II Prova:

1 – Eurogymnica Torino 140,100
2 – Ritmica Romana 135,400
3 – Nervianese 133,800
4 – La Fenice Spoleto 133,775
5 – Moderna Legnano 132,175
6 – Motto Viareggio 131,600
7 – Ardor Padova 125,450
8 – Brixia Brescia 124,700
9 – Flaminio Roma 122,200
10 – Udinese 110,975

Classifica a punti dopo la III Prova:

75 A.S.D. EUROGYMNICA TORINO
62 NERVIANESE
54 LA FENICE SPOLETO
46 MOTTO VIAREGGIO
44 ARDOR PADOVA
44 RITMICA ROMANA
36 MODERNA LEGNANO
30 UDINESE
26 FLAMINIO ROMA

Passano in A1 le prime due e retrocedono in B le ultime tre.

SalvaSalva

SalvaSalva