Internazionale di Udine 2008

7° Torneo Internazionale Città  di Udine

EUROGYMNICA BATTESIMO INTERNAZIONALE

Azerbaijan, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Germania, Messico, Polonia, Russia, Slovenia e naturalmente Italia.

Sono le nazioni di appartenza delle ginnaste in gara nel 7° Torneo Internazionale Città  di Udine organizzato con professionalià  e passione dalla Società  A.S.U. di Udine.

Non solo un prezioso test di verifica a 7 giorni dall’inizio della prima tappa del Campionato Nazionale di Serie A ma una vera e propria competizione di alto livello, dove rappresentative e ginnaste si affrontano con l’intento di conquistare l’ambito e prestigioso trofeo. E’ sufficiente sfogliare l’almanacco delle precedenti edizioni per rendersi conto dello spessore delle atlete che si sono laureate vincitrici di questa competizione. Si va dalla campionesse del calibro di Ana Gurbanova o Olga Kapranova fino alla neo Campionessa Olimpica Eugenia Kanaeva.

Quest’anno il titolo da individualista nel concorso generale è andato all’ukraina Natalia Godunko che ha avuto la meglio su Daria Kondarova (Russia) con quasi 4,00 pt di scarto. A completare il podio la solita, inossidabile e funambolica Julietta Cantaluppi, beniamina del pubblico casalingo. Tra tante imponenti presenze ha fatto capolino anche una ginnasta dell’Eurogymnica di Torino. Sara Celoria, anni 12, si è cimentata nel concorso riservato alle ginnaste Juniores nonostante appartenga ancora alla categoria Allieve.

La formula adattotata in questa edizione metteva a confronto ginnaste nate dal ’93 al ’96. Tre anni di differenza sono davvero molti nella nostra disciplina sportiva ma Sara non è apparsa per nulla intimorita ed ha comunque colmato il gap, scendendo in pedana serena e decisa a mettere in campo quanto appreso in questi ultimi tempi. Le due prove con la fune e con il cerchio le hanno permesso di strappare un inaspettato decimo posto finale, accolto con entusiasmo dall’allenatrice e da tutto l’entourage.

Il testimone è poi passato alla rappresentativa di Serie A2 che ha bissato il risultato ottenuto precedentemente da Sara agguantando un ottimo decimo posto finale. Ottimo, tanto più che Tiziana Colognese, in seguito all’infortunio patito da Daniela Bertolino, tenuta a riposo preventivo in vista dei prossimi importanti impegni, si è vista costretta a rimescolare le carte, convocando Valentina Tronci che ha sostituito Daniela alle clavette.

A completare la formazione torinese, Ylenia Gugliotta alla palla (miglior punteggio di squadra) e alla fune e Sonia Vinetti al cerchio e al nastro. Il trio subalpino ha fornito un’incoraggiante prestazione che lascia ben sperare per la trasferta di Chieti. La competizione a squadre è stata vinta dalla rappresentativa russa davanti all’Aurora Fano, militante in Serie A1 e che gode a ragione dei favori del pronostico per la conquista dell’ennesimo scudetto.Terza un’altra corazzata della ritmica italiana: l’Armonia d’Abruzzo tra le cui fila spicca la recente medaglia di bronzo agli Europei di Torino 2008: Federica Febbo.

Sabato prossimo, il 25 ottobre 2008, si apre il sipario sul Campionato di A2 e questa volta tra le interpreti ci saranno anche quelle EGirls capaci in passato di riservare tante sorprese ai propri fans, ottenute spesso a scapito di altre più accreditate avversarie. Si parte consci della forza delle avversarie e della mancanza di esperienza in questo tipo di campionato. Ma anche con l’entusiasmo della matricola ed il desiderio di fare del proprio meglio per tentare l’impresa: permanere in Serie A2.

Comunque vada…

SalvaSalva