Interreg. di Specialità  2010: EGirls promosse!

Ancora un’impresa delle EGirls, tutte promosse ai Nazionali

DADA INFIAMMA PARMA:
DUE ORI A CERCHIO E CLAVETTE!

Sonia conquista il terzo oro
ma arrivano anche un argento e tre bronzi

Eurogymnica Torino mette il sigillo anche sugli Interregionali di Specialità  del 2010, facendo registrare una supremazia che viene sancita dal medagliere dove le ginnaste di Tiziana Colognese appendono tre ori, un argento e tre bronzi.

Così facendo, superano tutte le altre compagini piemontesi, liguri e lombarde in gara ma soprattutto si qualificano tutte alla fase nazionale che si terrà  tra un mese a Spoleto.

Un risultato che era sfuggito alle sabaude lo scorso anno, quando Silvia Tivano aveva solo sfiorato la qualificazione al nastro. Obiettivo che invece la graziosa ginnasta torinese non si è lasciata sfuggire sabato scorso a Parma nella gara organizzata dall’A.S.D. Inzani al palasport R. Baschi.

Per chi fatica ogni qual volta debba organizzare una competizione di qualsiasi livello, da quello di quartiere al nazionale o internazionale, non puಠnon saltare immediatamente all’occhio la quantita di premi, anche solo in natura, messi a disposizione da importanti aziende locali conosciute in tutto il mondo, del calibro di Barilla e Parmigiano Reggiano. Come non rimarcare la sensibilità  di queste grandi aziende anche nei confronti degli sport minori e degli eventi magari meno risonanti ma sicuramente validi a livello territoriale e sociale?

Cosa manca dunque al nostro movimento regionale per poter contare sul sostegno delle aziende torinesi e piemontesi? Incapaci di trovare una risposta che non metta in imbarazzo gli imprenditori di casa nostra, torniamo alla più consolante cronaca della gara.

Tutte brave dunque le Blue Girls ma se di regina si dovesse parlare la corona di questa tappa non potrebbe che andare a Daniela Bertolino, dominatrice tra le juniores con tutti e due gli attrezzi presentati, cerchio e clavette, premiata in settimana dal CONI Regionale con il Premio Talento 2009. Due limpidi ori conquistati con un buon margine sulle inseguitrici di circa un punto e mezzo sulle seconde ed il record di giornata alle clavette (22,850), che oltre a gratificarla sono sicuramente una base sulla quale lavorare in previsione della finale nazionale.

Daniela oro alle clavette e al cerchio

Se in passato il Campionato di Specialità  veniva un po’ sottovalutato e magari snobbato dagli addetti ai lavori a scapito del più prestigioso Campionato di Categoria, è innegabile che negli ultimi anni le Società  abbiamo trovato in questa competizione la formula adatta per sfruttare le potenzialità  di ginnaste molto forti, magari non in grado di sopportare il peso della preparazione su quattro attrezzi ma sicuramente competitive su uno o due, anche contro le più accanite e dotate cugine della Categoria.

Proprio per questo e per quello che si è visto in pedana sabato scorso, il risultato della rossa eurogymnasta assume un valore reale.

Per Dada, poi, la soddisfazione ancora una volta di sovvertire le classifiche regionali che non l’hanno mai vista vincere un titolo in Piemonte, in contrasto evidente con i quattro titoli italiani individuali già  conquistati negli ultimi due anni e quello interregionale alle clavette del 2008.

Tra le Senior è invece Sonia Vinetti a qualificarsi con due attrezzi, vincendo l’oro con il collaudatissimo cerchio e con un vantaggio sulla seconda, Viktoria Prati della Brixia, di oltre un punto. Termina invece terza alle clavette, ma nella forbice di 0,35 si trova racchiuso tutto il podio e di conseguenza in proiezione della finale nazionale tutte le possibilità  di far bene restano intatte.

Scontro fra omonime invece tra le senior alla palla fra Ylenia Gugliotta ed Ylenia Catta dell’Auxilium. La spunta la genovese e alla nostra resta la piazza d’onore e l’unico argento di giornata oltre all’ammissione ai nazionali.

La vittoriosa spedizione al completo

Sfuggita per poco la qualificazione anche con l’esercizio di Coppia fune e nastro le due giovani pronmesse torinesi portano a casa i restanti bronzi che completano la giornata di EG, ancora dalla categoria junior.

Ilaria Giannone in primis che alla fune ripercorre lo stesso cammino del 2009 e strappa il suo secondo visto per i nazionali e da Silvia Tivano al nastro, alla quale sfugge addirittura l’argento per soli 0,025 ma che agguanta a due mani quella finale tanto desiderata ed inseguita da un anno esatto ad oggi.

Tra i tanti sorrisi è il suo quello che splende di più.

Torino, 14 marzo 2010