Le EGirls aprono la A1: seste!

ESORDIO IN A1: LA MATRICOLA EUROGYMNICA SESTA!

Desio, 23 ottobre 2010

Ore 20,00: è iniziato il campionato più bello del mondo…

Esordio oltre ogni aspettativa per le ginnaste di Eurogymnica Torino, prime rappresentanti subalpine nella storia della ritmica ad approdare nel massimo campionato di Serie A1.

Alle EGirls di Tiziana Colognese ed Elisa Vaccaro toccava l’arduo compito di confrontarsi con quanto di meglio possa offrire il panorama della ginnastica ritmica italiana.

La compagine torinese ne è uscita indenne e a testa alta, andando addirittura aldilà  degli obiettivi più rosei e strappando un sesto posto in una classifica che il pubblico di Desio, sede della prima prova, non ha conosciuto fino a gara terminata.

Suspance? No, confusione.

La nuova formula che prevede che la classifica finale sia data dalla somma delle classifiche parziali di ogni attrezzo, ha messo in imbarazzo persino chi era chiamato a gestire la competizione e molti addetti ai lavori hanno, o dicono di aver compreso solo all’ultimo momento il meccanismo.

Una buona serie di pari merito fra la gara di A1 e quella di A2 ha lasciato immediatamente percepire che qualcosa non stava funzionando a dovere in questo nuovo sistema.

Senza tener conto che alcune squadre con un punteggio totale più alto si sono poi ritrovate ad occupare una posizione inferiore nella classifica finale proprio in virtù di quanto appena (e faticosamente) descritto.

Un passo falso a nostro modesto parere che certo non favorisce l’affluenza e la fidelizzazione del pubblico oltre modo scoraggiato da nuovi ma ancor più farigginosi meccanismi.

Tornando alla gara di Desio, vince come da copione l’Armonia d’Abruzzo, rimpinzata di ginnaste di caratura internazionale e come se ciಠnon bastasse, rinforzata dalla presenza di Daria Kondakova, campionessa del mondo a Mosca poca settimane fa.

Seconda, ma a dieci punti di distacco, la Virtus di Gallarate di un’altra stellona mondiale, la stupenda ukraina Alina Maksimenko.

A completare il podio le ginnaste di Fabriano capitanate da Julietta Cantaluppi, campionessa italiana assoluta in carica.

Dopo le altre due candidate allo scudetto, nell’ordine Aurora Fano e San Giorgio Desio, la sopresa: Eurogymnica Torino si piazza sesta davanti a tutte le squadre alle quali dovrà  contendere la salvezza nei prossimi mesi. I

punti speciali per EG sono 28, uno in più della Pavese dell’israeliana Rivkin e della Nervianese della bielorussa Charkashina, due in più della Comense dell’azera Gurbanova e ben 14 in più della Petrarca Arezzo.

Tutte da menzionare le EGirls scese in pedana per prime ad aprire la gara. Esordio nell’esordio quello della dodicenne druentina Francesca Sodano, emozionatissima ed impegnata al corpo libero (22,950), seguita da Daniela Bertolino al cerchio (23,350), Sara Celoria alla palla (23,675), Elisa Vigna Cit alle clavette (22,375) e Sonia Vinetti al nastro (23,150).

Battesimo italiano per la straniera di EG Alexandra Piscupescu, sedicenne già  perfettamente integrata nel gruppo, serena e sbalorditiva proprio perchè così giovane. Era accompagnata dalla tecnica Adriana Bujor.

La rumena alla fune si fa notare ed applaudire, prendedosi un punteggione di 26,625 ed inchinandosi solo alla campionessa del mondo Kondakova.

La strada verso l’agognata salvezza è ancora lunga e tutti in casa EG ne sono ben consapevoli ma il risultato di ieri ha infuso fiducia all’ambiente, tifosi dell’Onda Blu compresi, arrivati in gran numero per sostenere le beniamine.

Tra quindici giorni si vola ad Arezzo per la seconda prova, a cercare quelle conferme che potrebbero rivelarsi già  fondamentali per raggiungere l’ottavo posto finale, sufficiente a permanere in A1. Il sogno continua…

Torino, 24 ottobre 2010

ATTENZIONE! A questo link  trovate una nuova rubrica on i commenti di firme prestigiose del mondo della ritmica che commenteranno da qui al 4 dicembre risultati e performance delle protagoniste.

1. Armonia d’Abruzzo – 52 punti
2. Ginnastica Virtus – punti 42
3. Ginnastica Fabriano – punti 41
4. Aurora Fano – punti 37
5. San Giorgio ’79 Desio – punti 36
6. Eurogymnica Torino – punti 28
7. Ginnastica Pavese – punti 27
7. Ritmica Nervianese – punti 27
9. Comense 1872 – punti 26
10. Francesco Petrarca 1877 Arezzo – punti 14