Nazionali di C1 e C2 a Pesaro: EG fra le Grandi!

Nazionali di Serie C1 e C2
EG ANCORA FRA LE GRANDI …..

Pesaro, 05 – 06 aprile 2008

L’Adriatic Arena di Pesaro, un faraonico impianto in grado di ospitare oltre 12.000 persone, è stata la sede lo scorso fne settimana delle finali nazionali di Serie C1 e C2 di ginnastica ritmica organizzate dalla Società  Aurora Fano già  vincitrice di dieci campionati di Serie A.
58 squadre iscritte alla gara di C1, 113 addirittura quelle partecipanti alla gara di C2. Tenuto conto che per ogni squadra, secondo il regolamento vigente, è possibile far scendere in pedana da 3 a 6 ginnaste, si puಠtranquillamente stimare intorno a 700 – 800 il numero di atlete impegnate nei due giorni di competizione.

Entrando in un’impianto sportivo di quelle dimensioni, anche dagli spalti e in qualità  di semplici spettatori adulti, è normale restare impressionati e in soggezione. Ci si chiede, dunque, quale forza e preparazione anche a livello psicologico debbano avere le ginnaste partecipanti che hanno età  compresa fra gli 8 e i 12 anni.

Eppure, anche in una situazione di comprensibile stress e in mezzo a tale moltitudine di atlete, le EGirls sono state in grado di distinguersi e di farsi apprezzare.

CCC: Celoria – Cit – Castagnotto.
Semplicemente le nostre Sara, Elisa e Rossella.
Le prime due già  campionesse italiane di Insieme pochi mesi fa ed entrambe detentrici di un piccolo record societario: la qualificazione ai nazionali di Categoria 2008 tra le Allieve II Fascia.
La terza: una ginnasta di belle doti e di belle speranze, della quale sentiremo ancora parlare, entrata in palestra solo un anno fa e già  in grado di dare un apporto fondamentale alla sua società .

Questa invidiabile terna è stata mirabilmente presa per mano dalla D.T. Tizana Colognese e dal suo staff e portata passo a passo fino alla conquista di un ennesimo record: il quarto posto in finale nazionale in C1. Perdere un podio per soli 0,400 punti a volte è risultato demoralizzante. Ma mai come ieri il verdetto del campo è stato gradito ed accettato da tutti. Come e a chi rimproverare qualcosa dopo la limpida performance che le Eurogymnaste hanno espresso durante le eliminatorie di sabato, persino migliorata nella finale a venti squadre di domenica?
Prime classificate fra le società  piemontesi ai nastri di partenza, con il miglior punteggio assoluto alla Fune di Sara Celoria (8,700) ed il secondo al Corpo Libero di squadra (9,100), le ginnaste di Eurogymnica hanno ceduto il passo solo a tre storiche società  italiane, da sempre militanti in Serie A e con alle spalle anni di successi nazionali ed internazionali.

Davanti a tutte le ginnaste della Brixia di Brescia (35,450), seguite al secondo posto da quelle di Fabriano (35,050), più volte società  Campione d’Italia di Insieme Open e Giovanile e all’interno della quale milita la Campionessa Italiana in carica: Julieta Cantaluppi, prossima partecipante agli Assoluti di Torino organizzati al Ruffini il 3 maggio, proprio dalla nostra Società .
Al terzo posto e a completamento del podio, la Ginnastica S. Giorgio 79 di Desio (34,900).
La quarta posizione di Eurogymnica ha interrotto il dominio regionale della Valentia di Valenza, che durava da tempo, classificatasi quinta e seguita da altre società  di top level come l’Arcobaleno Prato, la Ginnastica Rho e l’Armonia d’Abruzzo.

Posizione di metà  classifica, invece, per la squadretta di C2 composta da Clarissa Cella, Martina Davi, Martina Cusanno, Elisa Grillo e Ilaria Cucciniello alla loro prima trasferta nazionale, sicuramente utile a fare esperienza per il futuro e che le ha viste impegnatissime a sostenere le compagne di C1 durante la gara.

Appuntamento per le EGirls già  il prossimo w.e. A Foligno per un’altra finale nazionale, quella di Specialità .

SalvaSalva

SalvaSalva