Nazionali di Specialità  2008: EG x 4 Titoli!

A Foligno Colognese cala 4 assi…

… EG: POKER DI TITOLI NAZIONALI !!!

agli Italiani di Specialità  2008

Sono stati il palasport Peternesi di Foligno ed il pubblico che lo ha affollato durante il week end appena concluso, i testimoni della strepitosa impresa sportiva che le ginnaste di Eurogymnica hanno compiuto sabato 12 e domenica 13 aprile 2008. E quando parliamo di impresa non abbiamo certamente l’intenzione di enfatizzare giornalisticamente una performance per semplice campanilismo ed attaccamento ai colori societari. Conquistare nella stessa giornata ben 4 Titoli Nazionali e due medaglie d’argento non è certo cosa da tutti e neppure una situazione ripetibile con grande frequenza.

Le qualificazioni erano iniziate sabato alle 14,00 ed avevano immediatamente dato incoraggianti indicazoni sullo stato di forma delle EGirls in corsa per una medaglia. Al termine della prima giornata di gara quattro erano le nostre ginnaste in testa alle classifiche: Daniela Bertolino con la fune (seconda anche con le clavette), Valentina Tronci con la palla e la coppia Federica Vaccaro – Erika Tronci con le due funi. Anche Sonia Vinetti, come consuetudine, si metteva in evidenza conquistando l’accesso alle due finali con gli attrezzi fune e cerchio. La gara si protraeva fin oltre le 22,00 a causa del numero consistente di ginnaste partecianti, provenienti da tutta Italia e riprendeva la mattina successiva con il riscaldamento alle 7,30. Poche ore di riposo, dunque, che perಠnon indebolivano gambe e morale delle Eurogymnaste.

La prima a scendere in pedana per le finali che nel Campionato di Specialità  sono appannaggio delle sei atlete con il miglior punteggio ottenuto in qualificazione, era Daniela Bertolino. Nel giro di meno di 20 minuti la rossa targata EG conquistava il suo primo, inaspettato, Titolo di Campionessa Italiana Cat. Junior con la Fune (13,225), davanti a Martina Broglia della Pietro Micca di Biella (13,150) e Giulia Mora della Ritmica Nervianese (12,825).

Neppure il tempo di festeggiare e di rendersi conto del valore del risultato ottenuto che arrivava una stupenda conferma da Valentina Tronci. La torinese, con il risultato di 13,325, si laureava Campionessa Italiana alla Palla cat. Junior, ereditando il titolo che nel 2006 fu di Sonia Vinetti ed in virtù di un esercizio cucitole addosso da TizIana Colognese ed eseguito con molta intensità  e precisione. Felicemente storditi dall’uno – due assestato da Daniela e Valentina, il popolo di Eurogymnica presente sugli spalti cercava di rimettere ordine fra le idee e le emozioni, prima dell’inizio della finale successiva. Ma anche questa volta, per la struttura di questa tipologia di gara, il rapido succedersi delle ginnaste in pedana risultava un arduo test per le coronarie del popolo blu di EG.

Coloro che prudentemente all’inizio della stagione supponevano che al suo primo anno da junior l’inesperienza di Daniela potesse influire sul rendimento, si vedevano smentiti in tempo reale. Imbracciate le clavette con la naturalezza di una veterana, l’Eurogymnasta si presentava in pedana per il suo esercizio e ne usciva un minuto e mezzo dopo con un’altra medaglia d’oro al collo e il relativo Titolo di Campionessa Italiana cat. Junior (13,675). Questo secondo titolo fa di Daniela Bertolino la prima ginnasta di Eurogymnica a conquistare due titoli italiani nella stessa giornata. Alle sue spalle, con il punteggio di 13,425, ancora una ginnasta piemontese ed ancora della Pietro Micca di Biella: Arianna Prete. Terza Elisa Marcucci dell’Aurora Fano – Urbino con 12,700.

Era la volta della gara riservata alle ginnaste senior e si cominciava con con la specialità  fune. Questo primo attrezzo vedeva protagonista Sonia Tento della Pietro Micca che con 14,125 si aggiudicava il titolo. Alle sue spalle, comunque tonica e come sempre deliziosa, si sistemava la nostra Sonia Vinetti che con 13,475 si aggiudicava la piazza d’onore e la medaglia d’argento. Ma era la gara al cerchio che entusismava di più i presenti. Sonia mescolava le carte e tirava fuori dal cilindro una prestazione cristallina dal punto di vista tecnico, amplificata dalle solite espressività  e capacità  interpretativa che in questi anni sono state peculiarità  del suo essere ginnasta. Seconda in qualificazione il giorno precedente, l’Eurogymnasta schiacciava sull’acceleratore e metteva in pedana quel qualcosa in più che faceva la differenza. Inutile il tentativo di recupero della russa Mishenina che, in testa nelle qualificazioni, pur fornendo un’ottima prestazione, non poteva che cedere il passo alla nuova Campionessa Italiana al Cerchio cat. Senior: Sonia Vinetti! A completare il podio, terza classificata, ancora Sonia Tento.

Ma non era finita. La trasferta umbra riservava ancora una grande soddisfazione alla comunità  di EG. La possibilità  di vivere da protagoniste anche l’ultima sessione e i fantastici risultati, ottenuti dalle compagne di squadra, trascinavano sul podio anche il duo Federica Vaccaro – Erika Tronci, medaglia d’argento nella specialità  Fune di Coppia. In testa nella giornata precedente, nonostante una prova persino migliore di quella fornita nelle qualficazioni, le due dovevano cedere il passo alla coppia della Moderna Legnano, Giannone – Malacrida, che le superava per soli 0,225 pt. Per Federica la seconda medaglia d’argento nazionale di Coppia, dopo quella conquistata con Sonia Landolina nel 2006. Per Erika, invece, la prima, importante affermazione in campo nazionale, proprio nel giorno dell’oro della sorella Valentina.

Le Campionesse Italiane in compagnia delle tecniche Colognese e Vaccaro