Internazionale di Giaveno – Epilogo

I TORNEO INTERNAZIONALE CITTA’ DI GIAVENO
VENTURELLI CUP
28 maggio 2011

CON DUE ARGENTI E UN BRONZO LE EGIRLS PROTAGONISTE

PER UN GIORNO LA CAPITALE DELLA VALSANGONE
DIVENTA CAPITALE EUROPEA DELLA RITMICA

Sabato pomeriggio intorno alle 18,00 si sono chiusi i battenti sulla I edizione del Torneo Internazionale Città  di Giaveno – Venturelli Cup, riservato alle ginnaste nate tra il 1996 e il 2000 ed ospitato presso il palasport di via Colpastore, stupenda struttura immersa nel verde e tra le rose, ai piedi delle maestose montagne che lo circondano.

Organizzata sotto l’egida della F.G.I. (Federazione Ginnastica d’Italia) con il sostegno insostituibile ed il Patrocinio della Città  di Giaveno, la Venturelli Cup godeva anche del Patrocinio di Esperienza Italia 150 di cui EG è testimonial e di Regione Piemonte, Provincia di Torino. Vi hanno partecipato 27 club da 6 nazioni.

Le condizioni metereologiche particolarmente benevole hanno favorito la gradevole permanenza di tutti coloro che oltre ad essere impegnati nelle competizioni hanno poi deciso di fermarsi a Giaveno per il w.e. o che sono stati ospitati presso il Centro La Madlena.

Week end decisamente intenso quello delle iniziative organizzate da un’amministrazione comunale che gode di una giusta reputazione e capace di creare momenti di sport e cultura di alto livello, dei quali a beneficiare sono, oltre agli ospiti, gli stessi residenti.

Ecco dunque che favoriti dalla cooperazione tra le tante associazioni presenti sul territorio, grazie alle altrettante iniziative in programma, i tifosi dei club riuniti al palasport hanno potuto godere anche dell’esibizione dei virtuosi Sbandieratori di Avigliana, ospiti d’onore durante la cerimonia di apertura della Venturelli Cup e introdotti dalle voci di Fabio Gaggioli e Christine Cavagnet, una sorta di Pierre e Marie Curie, premio Nobel per il mi crofono, i cui primi esperimenti e collaborazioni risalgono agli Europei di Torino nel 2008. Ben più che alchimisti dell’ugola, uno da Martinafranca e l’altra da Aosta, i due onorari dell’Onda Blu si sono dati appuntamento in Val Sangone per dar vita insieme a noi ad un nuovo esperimento perfettamente riuscito

Gli Sbandieratori di Avigliana durante la Cerimonia di apertura

Avvincente e snello il programma di gara che grazie alle ottime ginnaste partecipanti e al loro entusuasmo ha letterelamente rapito i giavenesi, digiuni di questo sport che manca in valle ma capaci di riservare un’inaspettata quanto calorosa accoglienza a tutte le delegazioni.

L’interesse dimostrato dal pubblico intervenuto spinge a supporre che questo internazionale potrebbe divenire un appuntamento fisso, magari annuale.

Soddisfatto lo staff di EG, sia per il successo della manifestazione che per la competizione in se, che ha visto le EGirls conquistare tre belle medaglie: 2 argenti di cui uno a sospresa con Annika Sereno classe 2000 e uno con la più navigata squadra Insieme Open, Daniela Bertolino, Sonia Vinetti, Ilaria Giannone, Elisa Vigna Cit e Sara Celoria che saranno impegnate tra pochi giorni nella finale nazionale a Desio.

Annika Sereno: argento tra le 2000

Poi per Elisa Vigna Cit impegnata fra le ’96/’97, uno dei pilastri della squadra allenata da Tiziana Colognese e dal suo staff anche un bronzo da individualista.

Fuori dal podio la Rappresentativa di Serie C e Alma Cauzer, quarta tra le 1999, così come Francesca Sodano impegnata in una gara difficilissima con avversarie di primissimo piano.

Elisa Vigna Cit: bronzo tra le ’96/’97

Doppietta EG invece nella EG CUP, prima edizione di una gara fuori concorso, dedicata alla promozione e al lavoro di squadra con attrezzi che ha visto prevalere la formazione composta da Eleonora Nale, Marzia Mazzucco, Martina Villanova e Martina Davi su quella composta dalle compagne Fabiola Dolano, Federica Fortunato, Martina Sagaria, Ludovica Tontodonati e Erica Marchese. Terze le ginnaste della Libertas Piemonte di Biella

A chiudere la manifestazione un grande buffet allestito sulla terrazza esterna, aperto alle attrici e gli attori della giornata e preparato con la consueta passione e generosità  dai volontari dell’Onda Blu.

Un arrivederci a tutti gli amici a base di piatti di italici sapori e fragranze.

TUTTE LE CLASSIFICHE CLICCANDO QUI…