I di Categoria Regionale 2012: Sara è ancora d’oro!

Spettacolo a Biella

 

SARA ANCORA A SEGNO: ORO ALLA PRIMA!

 

Elisa d’argento, Alma e Francesca di bronzo

Sarah sfiora il podio

 

Biella, 29 gennaio 2012.

Ai vostri posti! Pronti? Via!

Ore 10,00. Tante le ginnaste iscritte alla I Prova del Campionato di Categoria 2012 organizzata dalla Pietro Micca e tutte presenti all’appello, nonostante sull’ovest della penisola si stia scaricando tutta la neve che il cielo ha faticosamente trattenuto in questi mesi.

Felici e compiaciuti in tv i vari Giugliacci, Mercalli, meteorologi di ogni sorta, stregoni…

I sindaci delle città  più inquinate, poi, tirano un respiro di sollievo grazie al fatto che la natura, ancora una volta, provveda da sè, magari in maniera un po’ veemente, a fare ciಠche loro sono incapaci di fare: ridurre l’inquinamento, purificare l’aria.

Un po’ meno felice ma mooolto più motivata, la solita, incredibile schiera della ginnastica ritmica.

Nessun padre di famiglia permetterebbe alle figlie di uscire di casa con l’allerta meteo diramato nelle ultime ore… a patto di non mettersi lui stesso in strada per raggiungere un palasport dove svolazzano i piccoli attrezzi.

E così il palasport di via Pajetta a Biella diventa il polo (nord) di attrazione di tutti gli appassionati di ritmica della regione.

Arrivano dal cunneese, dal verbano, da tutto il Piemonte e dalla Valle d’Aosta. Ma non solo. Un’esile EGirl arriva addirittura da Genova!

Se non è amore questo…

Nessuno arriva in ritardo, anzi. Così la competizione puಠiniziare quasi regolarmente.

Molto ampia la rappresentanza biancoblu che quest’anno puಠannoverare ginnaste iscritte in tutte le categoria.

Prime a scendere in pedana le pulci di I Fascia tra le Allieve, esordienti agli ordini di Sonia Landolina. Camilla Cagnetti (7) e Gaia Garoffolo (8), rispettivamente del 2002 e del 2003, oltre a Ludovica Tontodonati (9) del 2004, con gli otto anni compiuti alla vigilia, età  minima per partecipare alle competizioni, non faticano ad accattivarsi le simpatie degli adulti sugli spalti mentre ingaggiano personali disfide con gli attrezzi.

Con le Allieve di II Fascia si comincia a fare un po’ più sul serio.

Migliore tra le nostre Annika Sereno (7) che alterna lampi di luce abbagliante a black out improvvisi. I margini di miglioramento sono perಠsicuramente incoraggianti, si tratta di pazientare.

Un po’ di errori li commette Alessia Zacchè (14), proprio con gli attrezzi che abitualmente domina con sicurezza e pregiudicando la classifica che avrebbe potuto essere molto più gratificante.

Sorprende invece Aurora Mendozzi (8) al primo anno da Allieva II Fascia. Atteggiamento da garista, si fa notare per personalità  e presenza in pedana. Ottime le clavette, tra i punteggi migliori.

 A.A.A.: Aurora, Annika e Alessia

La prima medaglia di giornata se l’accaparra Alma Cauzer.

Un bronzo tra le Junor di I Fascia, categoria nella quale esordisce, frutto di un punteggio finale di 81,450 e di una gara nella quale si fa notare il 21,850 al nastro, secondo miglior punteggio.

La seconda medaglia, ancora un bronzo, l’agguanta Francesca Sodano tra le Junior di II Fascia, anche lei appena passata di categoria.

Francesca (86,250) si lascia decisamente dietro le principali rivali dello scorso anno ed ingaggia un duello a distanza con Sofia Pinto (Valentia) che al termine della gara salirà  sul secondo gradino del podio con 86,875. Secondo punteggio alla palla (22,575), secondo al cerchio (23,075) e secondo al nastro (20,500), Francesca si gioca l’argento proprio all’ultimo attrezzo, le clavette (20,100). Ma la ginnasta conferma con questa performance di essere in evidente crescita.

Infine la gara riservata alle Senior. L’asticella si alza sensibilmente ed il divertimento è garantito.

Scatenate, le tre EuroGymnaste in pedana danno spettacolo ed il pubblico gradisce. Per tre attrezzi su quattro Sara Celoria, Elisa Vigna Cit e Sarah Re fanno della gara una questione di famiglia, strappandosi di attrezzo in attrezzo la leadership e mantenendo dei livelli altissimi e presentandosi dopo più di un’ora e mezza di gara praticamente appaiate.

La zampata (di velluto) la da Sara alle clavette (24,800) mentre con lo stesso attrezzo Elisa deve accontentarsi di un 23,975.

Sarah chiude la quarta rotazione con un nastro non perfetto (21,675) ma apparentemente sotto pagato e deve subire il ritorno di Svetoslava Dimitrova della La Mormora che con lo stesso attrezzo ottiene invece un 24,475.

Sara l’airone se ne torna a casa con l’oro (96,300), Elisa la guerrigliera con l’argento (96,125) a soli 0,175 pt di distacco e Svetli con il bronzo (94,400). Sarah torna a Genova con la quarta piazza (93,925), dopo aver rischiato di vincere la gara e completare un podio tutto blu.

Raccoglie perಠun mazzo di applausi e di complimenti per una ginnasta già  entrata nel cuore profondo dell’Onda Blu.

Elisa, Sara e Sarah

Torna a casa anche l’Onda con la consapevolezza che con queste tre stelline il 2012 sarà  per forza emozionate.

Si replica tra 15 giorni, ancora a Biella ma sponda La Marmora.

Attenti a quelle 3!

 

PER LA CLASSIFICA CLICCA QUI… I Categoria Regionale 2012