SARA CELORIA IN NAZIONALE!!!

SARA: UNA NUOVA FARFALLA BLU EUROGYMNICA!

Sabato 6 ottobre é iniziata la nuova avventura

Eurogymnica Torino ha centrato l’obiettivo più ambizioso, quello di scrivere il proprio nome nell’albo delle Associazioni che danno il loro apporto alla Squadra Azzurra, alla Nazionale Italiana.

Grazie a Sara Celoria, sabato pomeriggio si è concluso un lungo percorso di avvicinamento che si è arrestato per il momento a Desio, sede dell’Accademia Federale F.G.I., in attesa di spingersi verso lidi ancor più lontani, qua e là  per il mondo.

Ad aspettare Sara sulla tolda metaforica del veliero azzurro non poteva che esserci il Grande Ammiraglio Emanuela Maccarani, allenatrice delle “cento medaglie”, capace in questi anni di raggiungere qualsiasi risultato e frantumare qualsiasi record, provocando con la sua comparsa una specie di big bang e segnando in maniera netta ed inequivocabile le ere dei piccoli attrezzi: prima e dopo Maccarani.

Cosa si potrebbe desiderare di più? Se fosse possibile mi imbarcherei anche io sul quel vascello, come mozzo o persino come clandestino, solo per respirare l’aria di quei mari e di quelle avventure…

Al fianco della Maccarani era presente tutto lo staff tecnico, il circolo di ufficiali che ha abitualmente l’incarico di concretizzare i suoi ordini e provvedere a rispettare le rotte da lei tracciate: Valentina Rovetta, Francesca Pasinetti, medici, fisioterapisti e la Preside dell’Istituto Rosmini che prenderà  in carico l’istruzione dell’Airone Blu torinese, finchè resterà  a Desio.

Non era presente ma il suo spirito aleggiava nell’aria, la Prof. Marina Piazza, DTNR stratega di mille battaglie combattute fianco a fianco con Emanuela.

Sara e Tiziana poco prima della partenza per Desio

E così dopo i convenevoli e una bella razione di informazioni su certezze e imprevisti del viaggio, le cime sono cadute, le vele si sono gonfiate del vento dell’entusiasmo, la nave si è staccata lentamente ma inesorabilmente dalla banchina. Sara e le sue nuove compagne di corso sono rimaste per qualche momento a salutare con la mano chi resta invece sul molo con il fazzoletto in mano…e via…

Cosa va a cercare questo nuovo gruppo, che ha l’onere pesante di sostituire ginnaste come Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Romina Laurito e altre campionissime, è noto: tanto oro. Se ne sarà  in grado lo vedremo presto, già  tra qualche mese alla WCUP di Pesaro 2013.

Ci saremo anche noi a “remare a favore”, con una piccola ginnasta arrivata in EG a soli 6 anni, iscritta in un corso scolastico all’elementare Perotti di Barriera di Milano.

Ma anche in Barriera volano le Farfalle.

SalvaSalva