NERVIANO, TORNEO DI FINE ESTATE 2013

Ancora Eleonora Ressia e Rebecca Di Siena in evidenza

 FINE ESTATE DA PROTAGONISTA PER EUROGYMNICA A NERVIANO

Ma crescono tutte le EGirls…

Secondo w.e. di verifiche per lo staff di Eurogymnica Torino, questa volta in Lombardia e precisamente in casa della Nervianese, in occasione del tradizonale Torneo di Fine Estate.

Dopo il Torneo Internazionale Friendly Meeting di Udine di quindici giorni fa le EGirls si sono confrontate questa volta con una dozzina di squadre provenienti da tutta Italia e militanti nella massima serie e in quelle cadette.
Se le medaglie di Udine erano scaturite dalle prestazioni individualistiche, quelle di Nerviano sono invece il risultato di un vero e proprio lavoro di squadra, assaggio di ciò che avverrà tra meno di un mese in Serie A e B.

Proprio nella gara di Serie B di Nerviano le EGirls hanno sbaragliato la concorrenza terminando la routine con il punteggio di 69,500 che è valso l’oro davanti ad altre 11 compagini.
Al secondo posto la Moderna Legnano a 62,900, quasi 7 punti di distacco, un abisso in questo sport.
Ottimo il lavoro del quintetto in pedana composto da Annika Sereno (12,650) secondo miglior corpo libero di giornata, Margherita Perona alla fune (12,400), Angelica Troncone a cerchio (12,000) e clavette (12,050), Cristiana Berruti alla palla (10,350) e infine la campionessa italiana al nastro Giada Lideo (10,050) di ritorno dopo un lungo stop.

A rinforzare il risultato è arrivata anche la quinta piazza della seconda squadra di Eurogymnica, alla quale è sfuggito il podio per soli 0,55 punti, questa volta veramente un’inezia.
Trascinate dalla solita Eleonora Ressia, che al corpo libero ha centrato un 13,050 (miglior punteggio di specialità), Silvia Marchese alla fune (9,00), Ilaria Billò al cerchio (10,00), Anna Pellegrini alla palla 8,700), Alice Vezzù alle clavette (9,850) e Virginia Thellung al nastro (8,450), hanno totalizzato un ottimo 59,050 nonostante il sorteggio le avesse viste aprire la gara con l’handicap della tensione e della necessità della giuria di assestarsi.

Nella gara riservata alle squadre di Serie A invece è stato argento.
Alto il livello di questa competizione, con ginnaste e tecniche alla ricerca del top e già concentrate sul risultato.

Motivate dal valore e dal blasone delle società in gara, le EGirls hanno regalato al pubblico presente un assaggio di ottima ritmica, condito con qualche incertezza di stagione che alla fine non ha permesso di strappare l’oro.
Impressionante Rebecca Di Siena che si è spinta oltre il muro dei 14,000 sia con la fune (14,400) che con le clavette (14,550). Bene tutte le altre: Letizia Alberti ancora in convalescenza dopo l’attacco influenzale (corpo libero 11,200), Selene Osti (cerchio 11,350 e nastro 9,850) e Martina Impallaria (palla 11,900).

Nella sezione riservata esclusivamente alle individualiste Gloria Arena alla fune ha raccimolato un 7,700, Alessia Zacchè un 9,450 al nastro, Cristiana Berruti 10,650 al cerchio e Martina Impallaria 12,500 alle clavette.

Ottima anche la performance di Allegra Cutrona (11,600 al cerchio – 10,850 alle clavette) in prestito esclusivamente per il Campionato di Serie B alla Concordia di Chivasso, che ha dato un apporto egregio alla squadra di Francesca Cavallerio e Tatiana Vecchio nella conquista dell’ottava piazza. Rappresentanza esterna anche per Noemi Reale (6,750 alla palla e 9,200 al nastro) con la casacca dell’Augusta Praetoria di Carlotta Pellissier.

Quasi tutti punteggi interessanti, degni di attenzione, destinati a crescere con le prossime settimane di lavoro a patto che si continui a lavorare con la concentrazione fino ad oggi messa in campo durante gli allenamenti.

Per verificare periodicamente l’evoluzione degli esercizi che saranno necessari a raggiungere l’ambita salvezza in A, staff tecnico e ginnaste di EG saranno impegnate il prossimo fine settimana su due importanti fronti: ad Atene per l’Helioupolis Tournament e a Terranuova Bracciolini, per due prestigiosi tornei internazionali che precederanno di soli 15 giorni l’apertura dei campionati di A.