II PROVA SERIE A2 E TROFEO DI BRETTEN

Eurogymnica: splendido quarto posto ad Arezzo

In Germania Giulia Beltramo sale sul podio

Secondo atto del Campionato di Serie A1 e A2.

Le EGirls risalgono la classifica generale compiendo una piccola impresa davanti al pubblico aretino e a uno sparuto gruppo di fedelissimi dell’Onda Blu.

Al Palasport Mario D’Agata, con l’organizzazione curata dalla Petrarca, le ginnaste di EG guidate da Tatiana Shpilevaya e Tiziana Colognese sono protagoniste di un’entusiasmante performance e, trascinate dalla bulgara Silviya Miteva all’esordio e finalmente disponibile dopo il bronzo nella Coppa del Mondo di Berlino, rimontano la classifica salendo fino al quarto posto e sfiorando addirittura il podio.

La bulgara in verità non va oltre un 16, 550 al nastro che lascia perplessi tifosi e semplici amanti di questo sport che pur continuando ad essere tanto affascinante resta, a volte (troppe), incomprensibile.
A dispetto di un codice di punteggio sempre più codificato, si presta a troppe interpretazioni soggettive delle giurie, con il rischio di favorire polemiche e illazioni.
Interdetta anche la stessa atleta, abituata a punteggi superiori di almeno un punto o un punto e mezzo che l’hanno trascinata su molti podi, anche nelle scorse settimane.

E se Silvyia non è esente da colpe per quanto riguarda il cerchio (15,550) sfuggitole di mano e uscito di pedana, c’è comunque da renderle merito e ricordare che stiamo parlando di una ginnasta di livello mondiale, che con la sua sola presenza al fianco delle EGirls nostrane ha caricato la squadra, infuso sicurezza al giovane gruppo e portato comunque una cospicua dote di punti.

Senza parlare della spettacolarità dei suoi esercizi, montati ad arte dalla madre allenatrice.

La rotazione si era aperta con l’ottimo corpo libero di Letizia Alberti (12,950) all’esordio in Serie A, elegante come sempre anche se la vera sorpresa, la sferzata, l’ha data Rebecca Di Siena ancora una volta protagonista e addirittura leader nella classifica tra le funi. Marmoreo il suo 14, 400 eguagliato solo dalla teatina in forza alla Brixia, Menna Flores.
L’azzurra di EG, Sara Celoria impegnata alle clavette ha incrementato lo score con un 13,500 alle clavette ed infine ha chiuso la rotazione ancora un’esordiente, Martina Impallaria con la sua emozionante palla (13,400).

Punteggio totale 86,350 che nella prima prova sarebbe valso un tranquillo terzo posto ma che, visto il lievitare di tutti i punteggi, frutta invece il quarto.
Vince ancora come da pronostico Putinati Ferrara con 92,150 ma la cosa interessante per le economie in prospettiva salvezza è il balzo in classifica di EG che dal penultimo posto sale al settimo e vede Brixia Brescia e Udinese a sole due lunghezze.

Importante anche la strategia di impiego delle ginnaste straniere, utilizzabili solo per quattro esercizi in tutto il campionato e già messe in pedana da alcuni club per tre volte, a due gare dal termine del campionato.
Resta complessa la situazione di almeno sei formazioni invischiate nella lotta alla retrocessione ma qualche indicazione più precisa potrebbe arrivare tra quindici giorni, in occasione della terza prova, quando al Ruffini approderà il circo della Serie A.

Le EGirls spinte dal pubblico amico potrebbero trovare quello stimolo in più per risolvere definitivamente la questione ed affrontare la prova conclusiva di Fabriano con maggiore tranquillità.

Nel segno dei giovani, le nuove generazioni di EuroGymnaste intanto si fanno onore, come nel caso di Giulia Beltramo, virgulto torinese che questo week end nel Torneo di Bretten in Germania sotto la guida di Elisa Vaccaro ha conquistato la sua prima medaglia internazionale giungendo terza con 21,923 (corpo libero 11,700 – clavette 10,823) alle spalle della russa Alina Manzhela e della tedesca Alica Peresunchak e davanti alle compagne di squadra tra le quali Gaia Garoffolo (classe 2003 giunta quinta), Camilla Cagnetti in odore di esordio in Serie B, e Giada Albertone.

Alcune di loro le rivedremo presto a Valenza già domenica prossima insieme alle compagne di squadra nella finale del Campionato di Serie B Regionale.

Classifica a Punti Speciali di A2

1. Putinati Ferrara 25+ 25=50

2. Polimnia Ritmica Romana22+20= 42

3. Terranuova Bracciolini 20+16=36

4. Ardor Padova 12+22= 34

5. Etruria Prato 16+12=28

6. Brixia Brescia 14+14=28

7. Eurogymnica Torino 8+18=26

8. Udinese 18+6=24

9. Valentia 10+10=20

10. Fabriano Cerreto 6+8=14

II Prova serie-a2-classifica ad Arezzo

SalvaSalva