III DI SERIE A2 2014: 16 PUNTI E I GIOCHI SI RIAPRONO

Trascinate da una grande Onda Blu

COLPO DI CODA E LE EGILRS RISALGONO LA CHINA

Il quinto posto di Biella riaccende la fiammella

Ottima prestazione delle ginnaste di Eurogymnica Torino che riescono ad agguantare un quinto posto nella III Prova del Campionato di Serie A2 che permette ancora di sperare in una meritata salvezza.

L’epilogo tra due settimane esatte, sabato 30 novembre ad Arezzo con il solito verdetto spietato.

La salvezza è alla fine un affare tra tre squadre, vista la ormai certa retrocessione matematica del secondo club torinese in competizione, la Ritmica Piemonte tagliata fuori dai giochi anche a causa di un assai discutibile quanto ferrea applicazione del regolamento che ha escluso il team dalla seconda prova di Desio a causa di un mero errore di iscrizione. Peccato che la competizione si sia giocata on line e non in pedana.

I giochi si faranno tra la Ginnastica Pavese ed Eurogymnica Torino ferme a quota 36 e l’Aurora Fano poco più su, a 38.

EG Torino ha ancora un asso nella manica, da giocare grazie all’apporto della fuoriclasse ellenica Varvara Filiou che al netto di errori clamorosi e giurie varie volendo, dovrebbe riuscire a dare la spinta necessaria al gruppo per superare sul filo di lana le concorrenti.

Handicap che invece affligge le altre due formazioni che si presenteranno all’ultima tappa sprovviste di straniera. D’altro canto il regolamento abbastanza demenziale prevede che in caso di pari merito venga sottratto il peggior punteggio totalizzato nell’arco delle quattro prove.

In soldoni vince chi mediamente ha fatto peggio e nella funesta eventualità sarebbe Eurogymnica, sufficientemente costante (10 + 10 + 16), a doversi accomodare nella serie cadetta.

Influente – al contrario – anche il trend che da anni vede in Serie A un certo “sostegno” a favore delle ginnaste italiane di particolare interesse, presenti in entrambe le formazioni che lottano con EG per la salvezza, a scapito delle fuoriclasse straniere che invece vengono oltremodo “limitate”. Anche in questo caso ne usciremmo danneggiati.

Questo è il nostro sport e queste le regole allo stato attuale per cui inutile drammatizzare. Sarà dunque necessaria la gara della vita e nervi d’acciaio da parte delle EGirls e una strategia ben studiata da parte dello staff tecnico per mettere in campo quelle atlete in grado di accaparrarsi fino all’ultimo decimo di punto. Questa volta l’esetica dovrà farsi da parte per lasciar spazio alla forma (fisica) e al pragmatismo.

Sabato scorso invece davanti a centinaia di tifosi torinesi e piemontesi ma soprattutto spinte dalla solita copiosa Onda Blu, il miglior punteggio tra le EGirls, fuoriclasse greca a parte, se l’è accaparrato Eleonora Ressia (13,700) al corpo libero, che restando in tema di costanza, non ha semplicemente mantenuto il buon livello delle gare precedenti ma l’ha incrementato ulteriormente.

Varvara Filiou alla palla, emozionante, molto amata da colleghe e dal pubblico, ha racimolato un discreto 15,050, commettendo sì un errore ma che comunque sta stretto al talento di Atene, quest’anno stranamente meno apprezzata che in passato dalle giurie italiane.

Rebecca Di Siena 13,00 alla fune, Martina Impallaria al cerchio 12,500, Letizia Alberti alle clavette 11,500 e Cristiana Berruti ottima esordiente in Serie A2 al nastro 12,550, hanno completato la rotazione.

Nessun particolare squillo di tromba ma comunque, ancora una volta, una buona dimostrazione di costanza che ha premiato il lavoro di squadra: 78,300 pari a 16 punti speciali.

Un buon recupero su molte avversarie come la Ginnastica Pavese sesta a 78,250 e soli 0,05 pt. o all’Aurora Fano settima a 76,750.

Adesso ultimo appello, resta solo Arezzo, dove tutto verrà definito nel giro di due ore. Le EGirls scenderanno in pedana dopo le dirette avversarie con la possibilità di conoscerne i punteggi e su quelli orientarsi nella foga della battaglia… continua…

Classifica III Prova Serie A2 2014 – Biella

Serie A2 dopo 3 prove (punteggi speciali)

  1. Udinese – 25+25+20=70 pt
  2. Ardor Padova – 16+22+25=63 pt
  3. Petrarca Arezzo – 12+18+22=52 pt
  4. Etruria Prato – 22+20+8=50 pt
  5. Gymnica ’96 Forlì – 20+16+10=46 pt
  6. Terranuova – 14+12+18=44 pt
  7. Aurora Fano – 18+8+12=38 pt
  8. Eurogymnica Torino – 10+10+16=36 pt
  9. Pavese – 8+14+14=36 pt
  10. Ritmica Piemonte – 6+0+6= 12 pt

 

SalvaSalva