INTERREGIONALE DI SPECIALITA’: SELENE CAMPIONESSA!

Protagonista tra le seniores con il nastro

SELENE OSTI VINCE IL TITOLO INTERREGIONALE DI SPECIALITA’

Strepitosa Carlotta Pellissier ma si festeggia anche la debuttante Chiara Vicario

A Gerenzano sabato 28 marzo 2015, nel Campionato Interregionale di Specialità, la chivassese di EG Selene Osti conquista a sorpresa il suo primo titolo interregionale, sigillo di una carriera iniziata alla Concordia e costruita sul lavoro, l’impegno e l’umiltà.

Come tutte le gare interregionali del concentramento Nord Ovest anche quella organizzata dalla Nervianese del patron Barzacca non si è smentita, facendo sfilare in pedana una processione di ginnaste di alto livello, molte delle quali, ogni anno di più, convertite dalla Categoria alla specializzazione su uno o due attrezzi.

Tra le seniores poi la concorrenza è inquietante e leggere gli ordini di passaggio dei vari attrezzi lascia privi di certezze sul pronostico.
Selene va a segno già col primo attrezzo, il cerchio, dove in una battaglia tra piemontesi la EGirl si porta a casa il bronzo con 12,850 alle spalle di Giada Lideo oro con 14,100 e Sofia Pinto argento con 13,350. A seguire sono parecchie le papabili campionesse che restano escluse dai nazionali.
Le cose si ribaltano invece quando i riflettori si concentrano sui nastri.

Ancora una volta volano sportellate fra le tre piemontesi che estromettono dalla lotta le altre partecipanti e fanno del podio un discorso personale.
La spunta Selene con un copioso 13,900 risultato esaltante al termine di una corsa mozzafiato che relega al secondo posto la favorita della vigilia Giada Lideo (13,700) e Giorgia Saviolo (13,550). Il tutto in 0,35 pt.!
Per la nostra regione la soddisfazione di un secondo podio tutto piemontese e per la stellina di EG il tributo dell’Onda Blu, delle compagne e delle avversarie.

Ma il sabato del punteggio ha regalato altre soddisfazioni ad Eurogymnica Torino a cominciare da quell’argento prepotente agguantato con autorità da Carlotta Pellissier (14,000) che si è vista sfuggire per soli 0,05 centesimi l’oro, della solita Rebecca Di Siena 14,050. Bronzo per la padrona di casa Gilda De Vecchis (13,850). L’aostana, da due anni entrata a far parte della scuderia biancoblu, non ha veramente nulla da rimproverarsi e la performance di Gerenzano lascia ben sperare anche perla fase nazionale, già disputata lo scorso anno.
Se un rammarico ci deve essere, per Carlotta è sicuramente legato a quella perdita finale alle clavette che la estromette dai nazionali, a portata di mano fino all’ultimo secondo.

Infine il bel bronzo di Chiara Vicario, questa volta tra le juniores in gara con la fune.
Esordio difficilissimo per la giovane ed elegante debuttante torinese, coinvolta in una bagarre con tre ginnaste bloccate a 11,950 al termine della competizione. Tra le aspiranti al passaggio anche la nostra Letizia D’arenzo, potenzialmente in grado di fare suo persino l’oro ma rea di troppe titubanze.
Chiara ha avuto la meglio grazie ad una migliore esecuzione come previsto dal regolamento FGI in caso di parimerito, superando dunque sia Letizia che Nicole Parisi dell’Auxilium di Genova e ha così coronato il sogno di vivere, alla prima occasione utile, le emozioni che solo una finale nazionale può regalare.

Festa grande quindi per il trio di EG e per lo staff tecnico che centra l’ennesimo risultato importante aggiungendo questi allori a quelli già conquistati nelle settimane passate e che, seppur all’inizio, fanno della stagione 2015 una di quelle da ricordare.
La finale di Arezzo del 9 e 10 maggio sfugge invece, seppur per uno striminzito 0,10 ad Annika Sereno quarta alla palla, alla campionessa regionale alle clavette Alessia Tucci quinta e Virginia Thellung sesta, a Camilla Cagnetti al nastro, settima.

.

Interregionale di Specialità 2015

SalvaSalva