SERIE A2 – 2015: A CHIETI ESORDIO POSITIVO PER EG!

EUROGYMNICA QUINTA: IL MIGLIOR ESORDIO DAL 2009

A Chieti Ressia & C. iniziano col piede giusto

 

Si conclude con un ottimo quinto posto, miglior esordio dal 2009, la prima tappa del Campionato di Serie A2 tra le mura del PalaTricalle di Chieti.

Le ginnaste di Tiziana Colognese ed Elisa Vaccaro si ritagliano una posizione di tranquillità nella prima metà della classifica nella gara vinta a sorpresa dalla matricola Moderna Legnano (89,550).
Salgono sul podio anche le due favorite alla promozione, la Petrarca Arezzo (87,450) e l’Etruria Prato 87,00).

La prestazione delle EGirls (85,800) lascia soddisfatto lo staff torinese che schiera una formazione solida ed equilibrata, mix sapiente tra esperienza e gioventù.
Emozionante come sempre assistere all’esordio di una nuova stellina biancoblù, Gaia Garoffolo, classe 2004, impegnata al Corpo Libero (13,300) che sconta la grande tensione accumulata nel pre gara, circondata da atlete di caratura mondiale e col peso di dover inaugurare la rotazione. Non passa certo inosservata agli occhi del pubblico e della giuria e sebbene lo score non sia altissimo, i complimenti degli addetti ai lavori si sprecano a fine gara.

In risalto un’ottima Eleonora Ressia che supera due volte il 14,000.
Prima con la Fune (14,500) secondo miglior punteggio di specialità, alle spalle solo della bulgara Boryana dell’Auxilium di Genova. Poi con la Palla (14,400) attrezzo nel quale la rossa moncalierese ha dovuto confrontarsi con una serie di straniere da capogiro: la russa Titova, la spagnola Rodriguez, la rumena e amica di EG da lunga data Piscupescu e la bulgara Zafirova.
Sebbene i punteggi siano decisamente gratificanti e palesino la crescita costante degli ultimi mesi di Eleonora, bisogna segnalare che avrebbero potuto essere ancor più consistenti se la ginnasta non fosse incorsa in alcuni errori, tra l’altro pesanti.

Trend in crescita anche per i due pilastri di EG, Selene Osti al cerchio (13,650) e Carlotta Pellissier alle clavette (13,350). Per loro, capaci di assicurare un rendimento sempre costante, due prestazioni decisamente al di sopra di quelle dello scorso anno e, come per Ele, non perfettissime quindi ancora migliorabili.

A chiudere la nostra greca Varvara Filiou 16,600 al nastro, leader con questo attrezzo ma come spesso accaduto in passato, sottopagata, sebbene rea di qualche imperfezione davvero lieve. Accolta coi favori del pubblico che è sempre in grado di emozionare e far divertire, l’ellenica resta una trascinatrice ed un’atleta esemplare, capace di creare quel che si dice lo spirito di squadra.

Spirito di squadra che questa volta ha fatto la differenza portando le EGirls al quinto posto che vale sedici punti preziosi.
La concorrenza è agguerrita e la classifica strettissima, lo sta a dimostrare.
Dunque questi sei punti in più dello scorso anno potrebbero rivelarsi fondamentali nella conquista dell’ennesima permanenza in Serie A.
La seconda prova a Desio, tra 15 giorni: le EGirls hanno bisogno di sostegno e di calore umano trasformabile in TIFO!

L‘Onda Blu è convocata…

La classifica a punti.

1. Moderna Legnano – 25 pt
2. Petrarca Arezzo – 22 pt
3. Etruria Prato – 20 pt
4. Gymnica ’96 Forlì – 18 pt
5. Eurogymnica Torino – 16 pt
6. Auxilium – 14 pt
7. Nervianese – 12 pt
8. Flaminio – 10 pt
9. Terranuova – 8 pt
10. Arcobaleno Prato – 6 pt
.

SalvaSalva