EGT CASCELLA SFIORA IL PODIO A IMPERIA

EUROGYMNICA TORINO CASCELLA BRILLA

Nel Campionato di Serie C – ZT1 2018

Non stupisce più l’Eurogymnica Torino Cascella, neppure quando in campo scendono le giovanissime leve, emergenti di lusso, in un campionato nel quale le altre 19 partecipanti schierano le migliori formazioni societarie.

La prima squadra è già impegnata nella Serie A iniziata con successo a Forlì la scorsa settimana; le veterane sono state prestate ad alcune delle società più rappresentative di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia per rinforzarle e aspirare alla promozione in B o addirittura in A come nel caso di Giada Albertone.

Tiziana Colognese, DT di EG, a questo punto investe sulla linea verde e manda in pedana, ad Imperia, nella I prova del Campionato di Serie C, quelle che saranno le stelle biancoblu di domani.

La fiducia è ricambiata e il quintetto ripaga sfiorando il bronzo per soli 10 centesimi di punto.

Quarta piazza per la squadretta composta da Virginia Mombellardo, miglior punteggio della gara al Corpo Libero (13,250), Stefania Straniero, miglior punteggio alla fune (13,700) e bene anche alla palla nonostante due gravi errori (11,800), Giulia Manusia, miglior punteggio alle clavette (13,450), Alice Botticelli al nastro (10,250) e Federica Bat, non in giornata e molto fallosa al cerchio (8,70).

Un totale di 71,150 che fa comunque felici le allenatrici Elisa Vaccaro e Sonia Landolina, che scommettono su una crescita ed un incremento dei punteggi già a partire dalla seconda prova che si terrà in terra amica, a Biella, prima dell’ultima tappa in Veneto.

Vince una piemontese, la Valentia di Valenza con 78,00 punti spaccati, grazie anche alla prestazione di una EGirl, Marica Osti prestata alle orafe proprio al fine di raggiungere la B. 13,00 netto alle clavette senza troppi patemi e ancora incrementabile.

Ottima anche la performance di Francesca Caretto in prestito alle aostane dell’Augusta Praetoria, terminate none, e chiamata a cimentarsi su due attrezzi, il terzo miglior cerchio (12,900) e le clavette (11,350).

Infine, Camilla Cagnetti, impegata alla palla (12,750) e aggregata alle lombarde dell’Olimpia Senago, argento il giorno successivo nello stesso campionato, con lo stesso obiettivo della promozione ma nella Zona Tecnica 2, comprendente oltre alla Lombardia anche il triveneto.

Conclusa in maniera brillante la prima delle tre prove previste nel campionato, l’obiettivo si sposta sulle prossime due: a Biella  per l’organizzazione della La Marmora il 10 e 11 novembre e infine in Veneto l’1 e 2 dicembre.

La squadra vincitrice di ognuno delle 6 Zone Tecniche verrà promossa in Serie B nel 2019.